bt_bb_section_bottom_section_coverage_image

Altopiano delle Rocche




Il progetto LIFE3H in Abruzzo, è finalizzato alla realizzazione di un sistema di mobilità sostenibile, basato sulla tecnologia FCH (fuel cell Hydrogen) che colleghi l’Altopiano delle Rocche, collocato all’interno del Parco Velino Sirente, alle principali tratte di colle-gamento tra Tirreno e Adriatico, ossia le tratte ferroviarie e bus Roma-Pescara, attraverso il punto di snodo strategico di Avezzano, e allo stesso tempo permetta un collegamento tra gli impianti sciistici della Magnola e di Campo Felice, in maniera da non avere alcuna emissione inquinante in atmosfera in un’area interna ad un parco dove la qualità dell’aria è e deve restare eccellente.




La nuova linea bus HFC, composta da 2 bus da 8 m, permetterà di raggiungere l’Altopiano dalla stazione ferroviaria e degli Autobus di Avezzano, e servirà un’utenza eterogenea (fruitori degli impianti sciistici, studenti, lavoratori, turisti …), con programmi di esercizio differenziati tra invernale (periodo della stagione sciistica) ed estivo. Il pro-gramma di esercizio sarà integrato nella pianificazione della società di trasporto TUA, partner del progetto

La stazione di rifornimento di idrogeno sarà realizzata da SNAM e sorgerà nei pressi dell’interporto di scambio merci di Avezzano, a ridosso dell’uscita autostradale di Avez-zano, dove verrà trasportato l’idrogeno prodotto da CHIMICA BUSSI S.p.A., utilizzando energia da fonte idroelettrica, come scarto di produzione nel processo che porta all’ottenimento di soda caustica dal cloruro di sodio tramite elettrolisi. Questo migliora l’impatto ambientale nel sistema nel suo insieme, poiché lo scarto di produzione di un processo produttivo diventa materia prima per un altro processo.

bt_bb_section_top_section_coverage_image
bt_bb_section_bottom_section_coverage_image